18-04-2017
Telecamere accese contro gli incivili, tecnologia di ultima generazione e controlli h/24 per garantire sicurezza e legalità sul territorio. E' stato presentato questa mattina nei locali dell'ex tribunale di via dei Volsci il sistema di videosorveglianza del Comune di Terracina. 116 telecamere, 8 rilevatori di targhe, una telecamera mobile per 29 aree monitorate giorno e notte. Alla presenza del sindaco di Terracina Nicola Procaccini, dell'assessore all'Ambiente Emanuela Zappone, del consigliere delegato alla Sicurezza Sergio Meneghello, del comandante della Polizia Locale Maggiore Fernando Di Crescenzo e di Paolo Finelli, Business Development Manager della Selcom, ditta installatrice dell'impianto, è stato illustrato il funzionamento del sistema. Lo strumento della videosorveglianza assume un significato particolarmente importante nell'ambito del contrasto all'illegalità di vario genere. Nato con l'intento di monitorare il territorio per disincentivare l'odioso fenomeno dell'abbandono dei rifiuti (problema serissimo di inciviltà, illegalità, decoro e salute pubblica), il sistema di telecamere assolve anche al compito di gestione della sicurezza in funzione sia preventiva sia repressiva. I collaudi finora effettuati hanno dimostrato come tale soluzione risulti essere preziosa ed efficace ed incoraggiano a proseguire sulla strada intrapresa per garantire alla città un alto livello di sicurezza. "Non faremo sconti agli incivili" ha spiegato Procaccini. "Chi verrà preso a gettare rifiuti sarà anche pubblicato". Chiede invece collaborazione da parte dei cittadini l'assessore Zappone. "Assistiamo a immagini che ci lasciano basiti". A garantire il controllo delle telecamere sarà il personale della polizia locale. Come spiegato dal comandante Di Crescenzo, sette agenti sono stati formati per utilizzare al meglio gli impianti. - See more at: http://www.latinaoggi.eu/news/attualita/50426/pia-di-cento-occhi-elettronici-accesi-sulla-citta_-parte-il-servizio-di-videosorveglianza#sthash.0H5QFs9V.dpuf